★ Alcune delle novità Keller ★ #Kindustria ★

~ TUTTI I RUSSI AMANO LE BETULLE //Olga Grjasnowa // Keller editore ~

10420255_297138780409979_3711863882604009176_n

Maša è giovane e testarda, è un’azera ebrea, ma quando serve anche turca o francese. Conosce cinque lingue e sa cavarsela in ogni situazione come molti altri ragazzi della sua età. Vive con il fidanzato Elias e i suoi migliori amici sono musulmani che lottano quotidianamente per ottenere i permessi di soggiorno. Maša ha quasi completato gli studi per diventare interprete e sperare così in una carriera alle Nazioni Unite quando, improvvisamente, qualcosa di imprevedibile e di tragico interviene a scombinare i piani e la lascia sola davanti alla sua sofferenza e al suo destino. 

Decide allora di abbandonare tutto e di andare in Israele dove affronterà un passato che l’ha tormentata per anni.
Olga Grjasnowa sa muoversi con acume e ironia tra quelli che sono temi essenziali del nostro tempo, quali la multiculturalità, l’amicizia, le proprie origini. Dà voce a una generazione che ha imparato a vivere ovunque ed è in grado di cambiare lingua e abitudini, ma che allo stesso tempo è impreparata ad affrontare il dolore, e questa grande umanità rende le vicende di Maša agrodolci, commoventi e familiari.

~ LA PRIMAVERA DEI BARBARI // Jonas Lüscher // Keller editore ~

11146276_297137910410066_3983039968420109328_n

Nel lussuoso resort tunisino dell’oasi di Shub sono riuniti personaggi disparati: Preising, un industriale che si è ritrovato milionario nel giro di pochi anni grazie all’in-
traprendenza del suo dipendente bosniaco Prodanovic, un ex campione di nuoto tunisino che detesta l’acqua, un cuoco carinziano di fama internazionale e soprattutto gli invitati all’esotica festa di nozze di una giovane coppia di broker londinesi.
Ma mentre la festa tocca il suo apice, i segnali di crisi che da tempo minacciavano l’economia della Gran Bretagna diventano una drammatica realtà che travolgerà tutto e tutti…
Jonas Lüscher ci regala un romanzo raffinato, piacevole e pieno di ritmo che è anche satira acuta, originale e credibile dei nostri tempi, della deriva dell’economia e della finanza, e delle persone che – consapevoli o meno – ne sono responsabili.

~ SUNSET // Klaus Modick // Keller editore ~

11040922_297135783743612_3558438885679868045_n

Pacific Palisades, 1956.
Come ogni mattino il sole bacia la costa della California e il vecchio scrittore Lion Feuchtwanger compie i propri esercizi ginnici nel giardino della sua splendida villa.
Alle spalle decenni di vita, l’esilio negli Stati Uniti durante la Seconda guerra mondiale, fama e successi nel mondo dei libri e del cinema. Nulla potrebbe andare meglio. Solo l’antipatica invadenza degli scagnozzi di McCarthy e dell’FBI – che lo sospettano di essere filocomunista – gli procura qualche noia. Eppure qualcosa stravolge la sua esistenza: il telegramma che annuncia la morte di Bertolt Brecht e che lo trascina in un vero e proprio viaggio nel tempo. La loro amicizia, l’Europa travolta dalla guerra, l’avventura, l’amore e l’odio, l’esilio, il destino di scrittori e intellettuali e anche il ricordo e la vecchiaia trovano forma in un romanzo commovente, di grande intelligenza e calore che ha anche il pregio di raccontarci, come nessun altro prima, le vite di alcuni dei più importanti narratori del Novecento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...