★ Ecco alcune delle novità Minimum Fax appena arrivate da Kindustria ★

★ Le persone, soltanto le persone ★ Christian Raimo ★ Minimum Fax ★ 10413385_267556443368213_8865535217670513342_n

☞ Un incontro casuale durante una festa scaraventa Tiziano nella dimensione parallela di una relazione extraconiugale dalla quale non riesce più a schiodarsi. Due amici, di cui un ex tossicomane, si ritrovano dopo anni con i segni dell’invecchiamento ben visibili ma le ossessioni intatte. E cosa ci fa Italo Calvino nell’appartamento di un precario degli anni Settanta, con un pezzo di hashish in mano e la testa piena di pensieri ostili verso il boss dell’editoria nazionale, Pier Paolo Pasolini? Christian Raimo torna al racconto, e lo fa con una raccolta in cui i sentimenti che tengono in piedi (o che distruggono) le nostre vite vengono esplorati con un nitore e una forza impressionanti. Tradimenti, passioni, errori che possono costare caro, e quella prova tanto difficile quanto rigenerante che è il perdono. Le persone del titolo siamo in fondo proprio noi, gettati nell’arena di questi giorni, fragili, instabili, sempre sul punto di cadere. Ma anche noi che, quando tutto sembra perduto, siamo miracolosamente in grado di riconoscerci l’un l’altro come amanti, fratelli, simili, alle prese con la nostra occupazione più importante: la vita, sempre la vita.

★ La signora Armitage ★ Penelope Mortimer ★ Minimum Fax ★

 1924372_267551786702012_51521593237357142_n

☞La signora Armitage è la storia di un matrimonio fuori dal comune: quello fra un giovane sceneggiatore cinematografico in ascesa e una donna passionale e vitale (alter ego dell’autrice) che ha avuto uno sciame di figli da quattro uomini diversi, e non sa rassegnarsi a condurre una vita borghese fatta di elegante normalità di facciata e trasgressioni taciute. Fra squarci di intimità familiare, flashback sul passato e scene di dialogo dal ritmo serrato, si dipana un memorabile ritratto di nevrosi femminile, e una dolorosa riflessione sul tema della maternità e della monogamia condotto con affilata ironia e senza un filo di vittimismo. Pubblicato originariamente nel 1962, trasformato poi in un film (Frenesia del piacere) sceneggiato dal premio Nobel inglese Harold Pinter, che valse ad Anne Bancroft una candidatura all’Oscar come miglior attrice protagonista, questo romanzo torna dopo cinquant’anni in una nuova traduzione che ne esalta la sferzante modernità.

★ Nuvole e mani. il cinema animato di Simone Massi ★ Minimum Fax ★ 10511305_267548466702344_7290283712672264251_n

DVD1 diciannove cortometraggi// 87 min.

DVD2 il documentario di Francesco Montagner e Alberto Girotto// 61 min.

LIBRO Nuvole e mani. Il cinema animato di Simone Massi. A cura di Fabrizio Tassi

✍ Animata resistenza ha vinto il Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul Cinema ✍ Libro + DVD ✍ Vive in una vecchia casa di campagna tra le colline marchigiane, lontano dal mondo dello spettacolo e della cultura «che conta». Eppure i suoi film sono stati selezionati in festival di 59 paesi del mondo, raccogliendo 225 riconoscimenti, e vengono considerati tra i più importanti dell’animazione d’autore contemporanea, tanto che la Mostra del Cinema di Venezia nel 2012 gli ha chiesto di realizzare la sigla del festival. Simone Massi, 44 anni, realizza le proprie opere in solitudine e in totale indipendenza, disegnando ogni singolo fotogramma. 20 anni di lavoro per 80 preziosi minuti di cinema. 19 cortometraggi che trovate in questo dvd, insieme a un libro che racconta il suo stile e il suo mondo, fatto di nuvole e mani, poesia e Resistenza, amore per la natura e memoria della civiltà contadina. Massi è un «animatore resistente». Resiste alle sirene di una società in cui tutto deve essere facile, veloce. Resiste alla scorciatoia del digitale, in nome del lavoro manuale. Resiste alla mancanza di memoria e di valori. Lo fa con le armi del sogno e della bellezza, con solenne semplicità. È lui stesso a condurci attraverso la straordinaria storia di un artista-artigiano che prima di diventare un animatore di fama internazionale ha anche lavorato come operaio in fabbrica. Il libro è curato da Fabrizio Tassi, critico cinematografico e scrittore, amico e collaboratore di Simone, che ha contribuito a farlo conoscere in Italia e ha lavorato con lui alla sigla di Venezia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...